Torna a La Marcia 2021 per la Nuova Riforma Agraria ed Agroecologica

Gruppo di lavoro tematico sulla Comunicazione

Benvenut@ nel gruppo di lavoro tematico “Comunicazione” della Marcia 2021 per la Nuova Riforma Agraria ed Agroecologica.

Per facilitare il lavoro del gruppo è stato chiesto a Fabio Sebastiani (Direttore di Iafue PerlaTerra) di avanzare una proposta su cui impostare le attività. Per partecipare invia una mail a info@sovranitalimentare.it

Questo gruppo è uno dei 5 tematici costituiti per implementare e sviluppare gli altrettanti obiettivi che l’Alleanza Sociale per la Sovranità Alimentare ha posto a base della iniziativa della Marcia 2021.

Questo l’obiettivo della Marcia per come è definito nel documento di convocazione e intorno cui si riunisce il gruppo di lavoro:

“Comunicare, facendo sentire forte la voce di chi vuole il cambiamento fondato sul cibo, l’agricoltura e la pesca della giustizia sociale e ambientale come alternativa alla speculazione”

Il gruppo di lavoro sulla Comunicazione si pone complessivamente l’obiettivo di impostare un piano generale della comunicazione per la Marcia, definendo standars e un piano comunicativo organico e coerente, Dovrà, dunque, affrontare i piani diversi della comunicazione (materiale pubblicitario, slogans, publicazioni, strumenti vari finalizzati a comunicare i contenuti ed il percorso, ecc..) e dovrà integrare più competenze e capacità (web, grafica, publishing, ufficio stampa, ecc..)

Una strategia integrata che, comunque, vedrà Iafue PerlaTerra assumere il ruolo di frontend principale nella capacità che avremo di sviluppare e diffondere i contenuti, sia nel lavoro di preparazione che in quello di gestione dei circa 40 giorni di viaggio della carovana.

Questa la scheda iniziale proposta dal facilitatore, Gianluca Colletta:


Un anno e più di attività di Radio Iafue permette di delineare questo profilo stilato anche a mo’ di bilancio.

  • Radio Iafue è stata in grado di dare un importante contributo sul piano del dibattito interno alla galassia di Altragricoltura e, nello stesso tempo, è riuscita a moltiplicarne la capacità di relazione con tutti gli altri soggetti esterni.
  • I risultati concreti li possiamo misurare sul numero di contatti complessivi sviluppati nel web e, parimenti, sul numero di nuovi soggetti che sono entrati in contatto per la prima volta con le idee, i percorsi, i programmi sindacali e politici di Altragricoltura.
  • Radio Iafue ha anche delineato un percorso attraverso il quale i vari soggetti che compongono Altragricoltura si stanno misurando con la pratica della pubblicizzazione dei loro contenuti e, contemporaneamente, con la necessità di seguire uno standard e delle procedure che per quanto riguar-da l’ambiente web possiamo senz’altro ritenere imprescindibili.
  • Radio IAfue ha altresì rappresentato un solido laboratorio politico da dove tirar fuori in tempo reale principi ispiratori, programmi d’azione e spunti per lo sviluppo dell’azione politica e sindacale.
    Con l’avvio della Marcia per la Riforma Agraria, Radio Iafue pone a tutti i soggetti la necessità di adeguarsi a uno standard minimo attraverso il quale migliorare le capacità di Radio Iafue e, nello stesso tempo, permettere a tutti i soggetti, una più fattiva azione di penetrazione nel web.

Lo standard prevede i seguenti passaggi:

  • Uscire dall’improvvisazione e abbracciare un’ottica di programmazione dei propri contenuti. Sicuramente la parte che riguarda i contenuti politicamente strategici.
  • Affiancare all’impostazione autolegittimante e autorappresentativa anche una capacità di entrare in relazione con soggetti esterni accettando il confronto sui contenuti e, comunque, fare in modo che si avvia un percorso di crescita attraverso il reperimento in rete di contenuti provenienti da altre fonti che comunque riguardano i temi propri.
  • Maggiore capacità di stare sui temi di attualità.
  • Maggiore capacità di individuare nei territori esperienze concrete.

Sulla base di questo percorso Radio Iafue si impegna:

  • Produrre Format adeguati in modo da esaltare i contenuti via via proposti.
  • Tenere i contatti e gli scambi di contenuto con le altre testate che si occupano di temi simili.
  • Produrre comunicati stampa sull’attività dei vari gruppi della Galassia Altragricoltura laddove ci siano i parametri adeguati.
  • Promuovere interviste, speciali, approfondimenti