L’Assemblea del 13 febbraio. Come, dove, perché

Questo l’ordine del giorno dell’Assemblea:

  1. Scriviamo la lettera aperta: la transizione ecologica deve fondarsi sui diritti
  2. Quale metodo di lavoro e organizzazione per l’Alleanza Sociale per la SA
  3. La petizione “Per l’agroalimentare dei diritti”; per una iniziativa popolare larga e partecipata
  4. Agenda delle iniziative

L’Assemblea dell’Alleanza Sociale per la Sovranità Alimentare si tiene su piattaforma web (per partecipare vai a questo link https://meet.google.com/zmp-irks-yrd) fra le ore 19 e le ore 21 del 13 febbraio 2021.

L’Assemblea è aperta a tutti i sottoscrittori (vedi i proponenti alla pagina dedicata) del documento PER L’AGROALIMENTARE DEI DIRITTI, a quanti hanno sottoscritto la petizione su Change.org (https://www.change.org/p/sergio-mattarella-il-parlamento-italiano-applichi-la-dichiarazione-onu-sui-diritti-di-contadini-e-pescatori) ed a quanti lo sottoscriveranno inviando una mail all’indirizzo: agroalimentaredeidiritti@sovranitalimentare.it.

L’assemblea è convocata da una lettera di invito pubblica firmata da Gianni Fabbris, Tano Malannino, Katya Madio, Maurizio Grosso e Vinvenzo Tosti

Per discutere le proposte e le modalità di organizzazione dell’Assemblea sono state convocate due riunioni preparatorie (che si sono regolarmente tenute), la prima per sabato 6 febbraio alle ore 18 e la seconda giovedi 11 febbraio alle ore 16.

Nelle due riunioni è stata definita la proposta di discussione alla base dell’Assemblea del 13 febbraio, riassunta con una nota da Gianni Fabbris ed inviata a quanti parteciperanno.

L’assemblea si svolge su piattaforma web all’indirizzo (vai all’assemblea). Per avere assistenza o chiedere info scrivi a info@sovranitalimentare.it

Per preparare l’Assemblea, il giorno 12 febbraio 2021 fra le ore 19 e le 20 Iafue PerlaTerra ospita un Forum di presentazione in diretta streaming dalle pagine facebook di Iafue e di CiboProssimo

ASCOLTA L’APPELLO DI FABIO SEBASTIANI A NOME DI RADIO IAFUE

1 commento

    • Caterina Giannaki il 13 Febbraio 2021 alle 13:56
    • Rispondi

    Come coordinamento del forum Mediterraneo
    Avendo l’esperienza del forum di Barcelona
    Mediterraneo mare di pace e mare dei diritti ,conflitti ,in cui le donne sono protagoniste contro il patriarcato ,dei Giovanni mare Delle macerie non si dimentica emigrazione e l’abuso Delle macerie catastrofiche per l’ambiente…
    Si parte un invito di partecipazione di organizzazioni alla rete che è aperta :
    Invitando tutti i colletivi (assoziazioni agricole,cooperative ,gruppi di produttori ,organizzazioni geotecniche ,enti scientifici ,ecologici ,enti pubblici territoriali).Bisogna coordinare la nostra azione secondo il settore ,la regione,la zona al livello nazionale ,con interventi di varia forma (manifestazioni ,annuncio,iniziative di lotta…)Bisogna creare i presupposti per respingere e abbattere le politiche neoliberiste e promuovere misure volte a sostenere gli agricoltori ,aumentare la produzione ,il reddito ,l’occupazione e promuovere la rinascita Delle zone agricole.,tanto a livelli nazionale ,quando al livello europeo e internazionale
    Il dopo Barcelona è una realtà dal est al ovest dal nord al sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.